Finzi

Assegnato a un giovane torinese il premio Giulia Vita Finzi

Il fisico torinese Simone Capodicasa è il vincitore della prima edizione del premio “Giulia Vita Finzi” per la migliore tesi di laurea magistrale su attività di ricerca e sviluppo nell’ambito di calcolo Infn.
La tesi del giovane torinese, discussa presso l’università di Torino, ha come titolo Implementation of a fast cluster finder algorithm for the ALICE SDD detector.
In onore della collega del Cnaf Giulia Vita Finzi, scomparsa nel 2015, tra i primi webmaster dell’ Infn negli anni pionieristici di questa tecnologia, questo premio è stato promosso dalla Commissione Calcolo e Reti dell’Infn per ricordarla al meglio.