PintOfScience

Pint of Science: birra e scienza per raccontare la ricerca

Tre giorni di scienza alla portata di tutti nel cuore di Torino per Pint of Science, manifestazione nata nel Regno Unito nel 2013, che si svolge quest’anno contemporaneamente in 10 città italiane e 12 paesi nel mondo, dal 23 al 25 maggio.

Tre noti locali della città di Torino, Birrificio Torino, Blah Blah e Officine Ferroviarie, apriranno per tre serate di seguito le loro porte a scienziati di fama internazionale in grado di rendere la scienza “sexy” anche ai non addetti ai lavori.

Sono interamente dedicate all’esplorazione dell’Universo le tre serate al Blah Blah di via Po 21: gustando un aperitivo o sorseggiando un cocktail o una birra, si chiacchiera di buchi neri, di universo violento e di relatività generale e onde gravitazionali con i fisici Francesco Massaro (23 maggio, ore 21), Antonio Stamerra (24 maggio, ore 21) e Vincenzo Barone (il 25 maggio, ore 20:30).
Aperitivo a partire dalle 19 al Blah Blah.

Al Birrificio Torino, in via Parma 30, approdano i neuroscienziati, tutte le sere alle 21, per parlarci di corsa e cervello (Paolo Peretto , 23 maggio), di come la matematica pura stia facendo nuova luce sul funzionamento del cervello umano (Giovanni Petri, 24 maggio), e dei meccanismi alla base delle illusioni spaziali e corporee che potrete provare in prima persona con una serie di piccoli esperimenti proposti da Francesca Garbarin, Marco Neppi Modona e Irene Ronga, il 25 maggio.

Sono di casa le nuove tecnologie alle Officine Ferroviarie, alle ore 21, in Corso Germano Sommeiller 12, dove il 23 maggio Paolo Ariano ci racconterà dell’uomo bionico, Federico Picollo e Anna Vignati ci intratterranno con i biosensori al diamante e terapie tumorali con fasci di particelle (24 maggio), mentre Marco Aldinucci e Marco Genovese chiuderanno il 25 maggio con i supercomputer venuti dal futuro.

Pint of Science Italia è organizzato dall’omonima Associazione Culturale No-Profit ed è realizzato grazie al supporto nazionale dell’Infn, 3D Quest (Quantum Integrated Optical Simulation, team di ricerca dell’Università degli Studi di Roma La Sapienza) , Istituto Pasteur Italia (Fondazione Cenci Bolognetti) e al supporto locale del Dipartimento di Fisica dell’Università di Torino.
“Il successo dell’edizione dell’anno scorso ci ha spinti a coinvolgere sempre più città e più persone, molte delle quali si sono candidate spontaneamente” – dice Ilaria Zanardi responsabile nazionale e Presidente dell’Associazione Culturale Pint Of Science Italia.
L’evento, nato nel Regno Unito, si svolgerà in contemporanea in 10 città italiane (Genova, Milano, Napoli, Palermo, Pavia, Pisa, Roma, Siena, Torino, Trento) e 12 paesi nel mondo (Regno Unito, Irlanda, Francia, Italia, Stati Uniti, Australia, Spagna, Germania, Brasile, Sud Africa, Austria e Canada).

Per consultare il programma torinese di Pint of Science 2016 visita il sito:
https://pintofscience.it/events/torino

Pint of Science – La Storia
Nel 2012 Michael Motskin e Praveen Paul erano due ricercatori all’Imperial College di Londra. Diedero vita ad un evento chiamato “Meet the researchers” (Incontra i ricercatori) nel quale alcuni malati di Parkinson, Alzheimer, malattia del motoneurone e sclerosi multipla potevano andare nei loro laboratori a vedere quale tipo di ricerca facessero. L’evento fu molto motivante sia per i visitatori che per i ricercatori.
Pensarono che se le persone vogliono entrare nei laboratori e incontrare i ricercatori, perché non portare i ricercatori fuori ad incontrare le persone? E così nacque Pint of Science. Il Maggio 2013 si tenne la prima edizione di Pint of Science che ha portato al grande pubblico alcuni dei più rinomati ricercatori a raccontare il loro lavoro agli amanti della scienza e della birra. È stato un successo strepitoso.

Contatti:
http://www.pintofscience.it
Michela Chiosso
Local Coordinator (Torino)
Email: michela.chiosso@to.infn.it Cell:3493528950
Ilaria Zanardi
President of Pint Of Science Italia
Email: info@pintofscience.it Cell:3400636088
Giuliano Greco
Communication Manager