stampa

Capire la scienza nell’era dei big data e delle bufale 2.0

Non c’è scienza senza comunicazione. Non c’è comunicazione senza metodo scientifico. Si potrebbe sintetizzare così l’idea alla base del corso interdisciplinare che partirà a marzo presso l’Università di Torino.

Organizzato dal Dipartimento di Culture Politica e Società e dal Dipartimento di Fisica, Fisica per Cittadini è la proposta che l’Università di Torino offre ai cittadini di oggi e quelli di domani per orientarsi tra numeri, grandezze e fenomeni naturali spesso difficili da comprendere, strumenti per costruire un’opinione solida e documentata su temi attualissimi e dall’alta valenza politica e sociale, quindi per imparare a riconoscere le sempre più intricate, a volte turbolente, relazioni tra Scienza, Società, Media e Politica.

Le lezioni saranno tenute da Lorenzo Magnea – Ordinario di Fisica Teorica, con la collaborazione di Marinella Belluati e Giuseppe Tipaldo, sociologi e titolari dell’insegnamento di Analisi dei Media. Il 21 ottobre alle 10 in aula C1 del Campus Luigi Einaudi presenteranno insieme l’intera iniziativa. Il corso è aperto a tutti gli studenti dell’Università e anche a professionisti del giornalismo e dei media, agli appassionati di scienza e comunicazione, a semplici curiosi.